venerdì 20 ottobre 2017

Perchè al giorno d'oggi una donna deve per forza essere lesbica per dimostrarsi forte?

Se penso all'inizio del testo dell'ultima canzone di Gianna Nannini, mi domando cosa dovrà pensare sua figlia quando potrà leggerla:

"Stanotte io non vengo e resto a casa che non ho voglia di uscire ballo in mutande ingannerò l’attesa di un nostro incontro con un gelato all’amarena quello che ieri dalla mia schiena hai soffiato via e non è colpa tua né colpa mia 
se quando ci vediamo siamo due animali non ci si prende per le mani e la tua lingua taglia il cielo per le mie gambe aeroplani "


Ma che senso ha sbattermi in un testo dell'ennesima ballads il fatto che si faccia amore saffico e orale??? 

Come se d'improvviso Tiziano parlasse di un pompino ... ma dai

E poi basta, ormai in ogni film c'è la scena saffica tra due donne che si baciano, e dimostrano forza e indipendenza con questo gesto ... non capendo al contrario che proprio questa ennesima catalogazione le rende schiave di uno stereotipo... 

Nella "Vita di Adele" le estremizzazioni delle immagini avevano un nesso con il percorso narrativo del film, in quel caso anche un "dito nel sedere" era simbolo di ribellione alle logiche di costume  ... ma ad esempio in Atomic Blondie, la scopata tra le due spy-girl è forzatissima e rimarca questa inutile rivendicazione

Le donne non hanno bisogno di baciarne un'altra per dimostrare di essere forti, lo sono sempre state e continueranno a prescindere dai gusti sessuali e non hanno bisogno di essere confusa con "il maschiaccio"

Nessun commento:

Posta un commento