martedì 15 ottobre 2013

DOMENICALI : "non è che se vado via io domani si vince" - Perchè non provare dato che con TE perdiamo sempre?

martedì 15 ottobre 2013

F1 Ferrari, Domenicali: «Non sono io il problema»

Il team principal si difende e analizza la stagione in una lunga intervista al quotidiano spagnolo "As"

MARANELLO - La Formula Uno non è come il calcio, dove quando le cose vanno male si cambia allenatore. «Io non solo l'allenatore, sono l'amministratore delegato di una società che fa sport. E il caso della Ferrari non è paragonabile a quello di un club di calcio: non è che cacciando Domenicali, domani si vince». Parola dello stesso Stefano Domenicali in una lunga intervista al quotidiano spagnolo "As".
CERCO SOLUZIONI MIGLIORI - «E' chiaro che il mio capo può mandarmi via e se lo facesse sarei sempre grato di essere stato in Ferrari - ha spiegato Domenicali - ma in Italia c'è un proverbio che dice: 'Quando si lascia la strada conosciuta, l'altra può essere peggiore'. MA ADESSO DICO IO, DOMENICALI MA CON QUALE CORAGGIO PARLI ? CI HAI FATTO PERDERE UN TITOLO DOVE BASTAVA ARRIVARE SETTIMI...
NON HAI MAI INDOVINATO UNA STRATEGIA, UNA CHE FOSSE UNA, PER SOPRAVANZARE I RIVALI, ED IN PIU' LA FERRARI PARTE BENE E ARRIVA SEMPRE UNO SCHIFO, PER UNO CHE DEVE CONTROLLARE LO SVILUPPO DELLA MACCHINA DIREI CHE E' UN FATTO PIUTTOSTO DETERMINANTE, NON TI PARE...

Se la strada conosciuta sei TU, lasciamola di corsa e magari stavolta sgommando

Nessun commento:

Posta un commento