mercoledì 20 gennaio 2016

A.d.: "Se Sarri è razzista allora Mancio è sicuramente un ipocrita"

Mancini: "Sarri razzista. Mi ha dato del 'frocio', una vergogna per il calcio"

Il tecnico dell'Inter contro quello del Napoli: "Ha 60 anni, si deve vergognare, persone come lui non possono stare nel calcio. Negli spogliatoi mi ha chiesto scusa ma si deve vergognare"




Divampa la polemica, inutile e sterile alimentata dal signorino Robertino ...
Il caro Mancio che tutti ricordano per l'enorme sportività in campo, quando inveiva contro compagni, bestemmiava, oppure sbeffeggiava gli avversari con i dribbling.
Oppure  che si ricorda per l'enorme  signorilità, con cui da allenatore, accettava e commentava eventuali decisioni arbitrali sfavorevoli per la sua squadra.

Ecco questo signore, che è stato sempre premiato dalla buona sorte, grazie al talento calcistico, sin dall'adolescenza, e che quindi non hai mai dovuto faticare più di tanto per imporsi, contesta al ruspante toscano Sarri di essere un razzista e di non poter ambire ad avere un posto di rilievo nel panorama calcistico, perchè in un momento di rabbia gli ha detto: "frocio e finocchio"

Ecco questi termini, di uso comune anche nel quotidiano, quando si riceve una grande botta di culo, tipo: " ma sei un finocchio, ma che culo hai avuto!" tanto per fare un banalissimo esempio, sono stati visti dal tecnico jesino come un oltraggio alla sua onorabilità e soprattutto un disonore sportivo, in un ambiente dove si dice una bestemmia ogni mezzo secondo ...

Ma per favore Mancini la smetta di essere ipocrita e soprattutto di alimentare  "il solito razzismo" che da sempre accompagna ogni momento di supremazia della compagine partenopea osteggiato da media di centro nord ...

Poi non si capisce bene una cosa, ma se fosse veramente gay, Mancini, perchè sino ad ora lo ha tenuto nascosto?
E tra i due chi sarebbe il più omofobo in questo caso? 

5 commenti:

  1. Ma che cavolo di domanda finale è la sua? Se Mancini non avesse trovato il coraggio, poniamo, di dire ai 4 venti che è gay perché dovrebbe essere afflitto da quel problema psichiatrico che va sotto il nome di "omofobia", "paura dell'omosessualità"? È vero che chi si occupa di giornalismo sportivo spesso non conosce bene la lingua italiana, ma i dizionari online esistono, da?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già il fatto che bisogna avere il "coraggio" determina in sé un serio problema di conflittualità.La domanda finale non può essere stralciata dall'intero contesto. Mancini è da sempre nel mondo del calcio, e da sempre ha sollevato polemiche, sia con arbitri che con avversari, non è mai stato esempio di sportività.
      Tra l'altro non si può sapere cosa ha generato la reazione di un allenatore che in quell'esatto istante vedeva la sua squadra perdere un'opportunità di successo.

      Elimina
    2. Cosa c'entra il vocabolario se non comprende il quesito sollevato dal dubbio comportamento dell'allenatore jesino? Se fosse stato gay perchè tenerlo nascosto? Cos'è l'omofobia ... dire frocio? Non credo proprio, bensì è il timore di accettare, mal contempo anche di accettarsi, non le sembra?

      Elimina
  2. fatti sono abbastanza lineari. Secondo la Fiorentina, il centrocampista ha ottenuto il permesso della società per rientrare in Patria per le vacanze natalizie; secondo la 'Gazzetta', invece, dietro c'è un litigio tra Amaral e lo stesso Mancini. Una versione, quest'ultima, che all'attuale tecnico dell'Inter non piace proprio, tanto da chiamare Da Ronch per un faccia a faccia.

    L'incontro avviene, ed è tesissimo. Con Mancini che "comincia a insultare: Alessio fa per andarsene e a quel punto Mancini lo apostrofa così: "Sei un frocio di m..., vieni qui". A quel punto Alessio reagisce, soltanto verbalmente, torna indietro sui suoi passi e Mancini viene trattenuto prima che la lite degeneri".

    Corsi e ricorsi storici, con un denominatore comune: gli insulti omofobi che nel calcio, come nella vita, abbondano. Ieri Mancini, oggi Sarri. E se poco più di 14 anni fa l'episodio passò praticamente sotto silenzio, diverso sarà il destino per l'allenatore del Napoli, al quale sarà comminata una pur lieve squalifica.

    RispondiElimina
  3. eCCO GIUSTO PER SOTTOLINEARE L'IPOCRISIA DI QUEST'UOMO E DI TUTTI QUELLI CHE ADESSO SI SENTONO COSI' SCANDALIZZATI, come la stessa Gazzetta dello sport e Tuttosport che ormai da anni parteggiano apertamente per la vecchia maitresse bianconera

    RispondiElimina