martedì 13 ottobre 2015

Salvini e Di Maio è venuto il vostro turno - basta chiacchiere e distintivo!


Ora che l'inetto Marino è stato fatto fuori è il momento di poter aver campo libero e soprattutto mani slegate per gestire tutti i soldi che arriveranno con "Lo Speciale Giubileo"

Ma se per questo ovviamente non si può far nulla, dato che il disegno era già stato ben delineato con il forzato accantonamento di Buzzi, c'è un buco disponibile per i due maggiori provocatori politici degli ultimi mesi.

Coraggio "pane e salame" Salvini e "primo della classe" Di Maio, tirate fuori la concretezza dalle vostre idee, rendete fattivo ciò che esprimete unicamente.
Il popolo di Roma ha bisogno in questo momento, o meglio, il prossimo anno di capire che la capitale non è unicamente un sistema di meccanismi contorti e corrotti, il popolo di Roma ha bisogno della pulizia dei vostri concetti politici.

Quale modo migliorare di mostrare la bontà e la qualità del piano politico di Lega e Pentastellati se non quello di salvare la capitale d'Italia ... 

p.s.:
sempre che dietro alla provocazione vi sia effettivamente un piano politico di sviluppo

Nessun commento:

Posta un commento