martedì 25 agosto 2015

Dietro al crollo delle borse vi è il trading on line e i vari Gekko

La crisi cinese scatena il panico sui mercati: Milano -6%, sprofonda l'Asia. Wall Street chiude a -3,5 per cento


Ormai lo sport quotidiano di qualsiasi analfabeta della finanza è quello di fare trading on line e con quali risultati?
Sempre i soliti, gli stessi per cui, quelli che sono un po' addentro alle vicende di mercato e soprattutto ne gestiscono le operazioni si ritrovano a spartirsi i guadagni della massa che invece si lecca le ferite e soprattutto patisce il duro colpo della disillusione ...
Amici miei è chiaro e solare per ingolosire il piccolo pesce quello grosso deve fare in modo che abbocchi ... ed è per questo che nel momento in cui la rete è bella piena e straripante qualcuno debba sciogliere le catene
Nessuna sorpresa quindi...ogni tipo di settore richiede, applicazione, conoscenza e pratica e quindi è normale che chi ne ha, in un settore che si basa principalmente sullo spostamento dei soldi, debba sfruttare questo e soprattutto saper valutare il momento a differenza di chi pensa solo  a gonfiare il conto.
Prima applicatevi, conoscete, praticate e poi potrete anche voi avere una piccola chance

Nessun commento:

Posta un commento